Sold out a Bologna per i negroamaro di deGusto Salento

È sold out il tasting con i negroamaro di deGusto Salento a cura di ONAV Bologna in programma mercoledì 12 ottobre alle ore 21 presso il Relais Bellaria Hotel.

L’appuntamento con il vino del Salento, il negroamaro – rappresentato dalle etichette delle aziende di deGusto Salento – ha conquistato la curiosità del pubblico bolognese che, già da tempo, ha prenotato il tasting consentendo di raggiungere in breve tempo il numero massimo di partecipanti. Per Ilaria Donateo, presidente dell’associazione con i produttori di Negroamaro si tratta di «un risultato significativo per deGusto Salento ma che testimonia anche la felice sinergia con l’Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino che, ancora una volta, accoglie con estremo favore la proposta del racconto della vitivinicoltura salentina. Poterlo fare, poi, nella città emiliana che sa come dare e creare valore alla cultura gastronomica, è un’opportunità che siamo ben lieti di cogliere. Ringraziamo Davide Gallia, il delegato di Bologna per averci creato questa occasione».

Una carica di 100 assaggiatori di vino della città della Torre degli Asinelli seguirà, quindi, la degustazione guidata da Edoardo Duccio Armenio (relatore ONAV) e Fabio Giavedoni (curatore guida SLOW WINE), esperti conoscitori del Salento e della relativa tradizione enoica.

Dieci le etichette in assaggio che metteranno a fuoco la grande versatilità del negroamaro con espressioni che vanno dalle bollicine rosé sino al rosso passito:

  • Cantele Rohesia Brut Rosé m.c. Salento IGP millesimo 2012
  • Calitro Negroamaro Rosato Salento IGP 2015
  • Cantina Fiorentino Salento Rosso IGP 2015
  • Castel di Salve Armecolo IGT Salento 2015
  • Bonsegna Danze della Contessa Rosso Nardò DOC 2014
  • Cantine Paolo Leo Orfeo Negroamaro Puglia IGP 2014
  • Castello Monaci Aiace Salice Salentino Rosso DOC Riserva 2013
  • Conti Zecca Nero Salento IGP 2012
  • Garofano Vigneti & Cantine Le Braci Salento IGP 2007
  • Apollonio MaterTerra Negroamaro Passito Salento IGP 2007

Questi i dieci campioni in degustazione che daranno anche modo di raccontare la tipicità di un’uva autoctona che, inevitabilmente, non può seguire alcuno standard ma solo l’andamento dell’annata.

Condividi questa pagina...Share on Google+Tweet about this on TwitterShare on FacebookEmail this to someonePin on Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *