L’Alto Adige incontra i rosati da Negroamaro del Salento

Ancora una città italiana nel nome e nel segno del rosato da Negroamaro per DeGusto Salento. Dopo la pausa “fiere del vino”, l’Associazione del Negroamaro riparte con destinazione Bolzano dove sabato 7 maggio sarà ospite dell’evento “L’Alto Adige incontra i rosati da negroamaro del Salento” che la FIS Trentino Alto Adige organizza nelle sale del ristorante wine-bar “Al Grottino”.

«Attraversiamo l’Italia con la voglia di raccontare quanto amore, quanta tradizione c’è dietro ogni singola etichetta di negroamaro delle nostre 18 aziende socie» – spiega la presidente di deGusto Salento, Ilaria Donateo – «Avere l’occasione di farlo, grazie alla FIS Trentino Alto Adige, in una terra con un’altrettanto antica e forte identità enoica, come l’areale alto-altesino, ci offre un confronto. Soprattutto ci dà un ulteriore stimolo a costruire una sinergia con un altro territorio italiano che ha, tra le sue tipicità, quella vinificazione in rosato su cui, come Associazione del Negroamaro, investiamo tempo e risorse per la valorizzazione attraverso Roséxpo, Salone Internazionale dei vini rosati. »

Il capoluogo del Sud Tirolo italiano sarà, quindi, lo sfondo del singolare tasting di sabato 7 maggio che vedrà il confronto sui banchi d’assaggio aperti dalle 15 alle 20 del diverso modo di interpretare la vinificazione in rosato tra vitigni di razza di due territori agli antipodi geografici dello Stivale.

Da una parte il negroamaro principe dell’enologia messapica, figlio di un pianoro soleggiato in mezzo a due mari che vanta una tradizione nella storia dei rosati italiani con i suoi tratti di freschezza carica di tonalità rosate dall’intesità solare; dall’altro il lagrein radicato da millenni a suoli morenici ai piedi delle Alpi con i tipici kretzer, ovvero quei rosati fruttati che prendono il nome dal cesto utilizzato per filtrare il mosto dalle bucce.

Un’interessante “amichevole” che ha tutte le carte per solleticare la curiosità dei winelover, in particolare, quelli orientati alla produzione rosé.

FIS BOLZANO smart

Condividi questa pagina...Share on Google+Tweet about this on TwitterShare on FacebookEmail this to someonePin on Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *